W I PAPA’!

“Ogni uomo può essere un padre, ma ci vuole un uomo speciale per essere un papà”…PRINTABLE PARTY PAPA

Ed eccoci qui, come promesso a tutte voi è finalmente on line il nostro PRINTABLE PARTY per il papà. Prepararlo è facilissimo! Vi basterà scaricarlo cliccando sul link qui sotto, stamparlo su cartoncino formato A4 (ideale anche per stampanti domestiche) e prepararlo divertendovi con i vostri bambini 😉

PRINTABLE PARTY PER IL PAPA’

OCCORRENTE PER IL MONTAGGIO:

  • Forbici
  • Nastro bi-adesivo o colla stick
  • nastro di raso
  • Stuzzicadenti corti e lunghi

Il BIGLIETTO per papà:

 

La CRAVATTA per il festeggiato:

 

La COLAZIONE a letto (poi tanto viene anche la festa delle mamme, segnamocelo!):

P.S.: Party Mamme, non dimenticatevi del super PREMIO! Un PRINTABLE PARTY firmato Party Mamma e completamente personalizzato per chi ci invierà la foto più bella!
Auguri a tutti i papà, ai nostri e a quelli dei nostri figli.
V. e B.

Annunci

DISNEYLAND PARIS PER GENITORI: Istruzioni per l’uso.

c5048213Avete deciso di programmare una breve vacanza in famiglia e state pensando di visitare uno dei luoghi più magici del mondo? Senza dubbio, Disneyland Paris è uno di questi ed è proprio a portata di mano! Due ore d’aereo, navetta o noleggio auto, hotel, parco… insomma tutto molto semplice, apparentemente.

La realtà è che, se non ben pianificata, una vacanza a Disneyland Paris può trasformarsi in una (costosa) corsa contro il tempo per provare a “fare tutto” con la sensazione finale di non aver “fatto niente”.

La buona notizia è che Party Mamma, in vacanza, ha lavorato per voi! Io e Benedetta siamo appena rientrate (vive) da 5 giorni full immersion in famiglia proprio a Disneyland Paris e prima di partire con figli e mariti abbiamo deciso che al nostro ritorno avremmo scritto un vademecum per tutte le altre mamme in partenza.

STEP 1: PRENOTARE L’HOTEL.

Disneyland Paris si trova a una trentina di chilometri da Parigi, in una zona chiamata Marne-la-Vallée dove, dopo la nascita del parco, sono spuntati come funghi alberghi e strutture ricettive di ogni tipo. Noi abbiamo “testato” per voi due strutture, il classico Princess Hotel di Disneyland e il nuovo ed economico Explorers Hotel.

L’hotel PRINCESS è situato all’interno del parco ed è davvero degno del nome che porta: camere e scenografie favolose, piscina con cromoterapia e SPA, personaggi Disney in giro ogni giorno a qualsiasi ora e servizi di ogni tipo. Praticamente: un sogno ad occhi aperti! Ovviamente i sogni non sono gratuiti (soprattutto a Disneyland) ed infatti il costo di questo hotel non è accessibile a tutte le tasche: da 400 a 1200 euro a notte per camere standard e costi esorbitanti anche per colazione (non compresa nel prezzo) e ristorante. Consigliatissimo per chi ha budget elevati oppure bambini molto piccoli, in questo caso la spesa vale il beneficio, perché in pochi minuti si passa dal parco alla propria camera per riposini, cambi di pannolino e pappa.

L’hotel EXPLORERS è la migliore soluzione per chi vuole spendere considerevolmente meno, senza rinunciare al divertimento dei più piccoli. Camere da 90 € pulite e spaziose, enorme area giochi con piscina riscaldata aperta dalle 06 alle 22:30, galeone dei pirati, playground, cinema 4D e sala giochi. Prezzi accessibili anche per la ristorazione (25€ menù buffet adulti, 15€ bambini), anche se la qualità del cibo non è delle migliori. Ottima invece la colazione, compresa nel prezzo. Durante i pasti, i bambini sono liberi di giocare nel galeone al centro della sala, consentendo ai genitori (che devono comunque sorvegliarli) un pò di pace! Inoltre l’hotel offre un servizio navetta comodo e veloce, attivo tutto il giorno fino all’una di notte.

STEP 2: PROGRAMMARE LA GIORNATA AL PARCO

Dal momento che sul lavoro dobbiamo pianificare tutto, io e Benny nella vita privata cerchiamo di goderci ogni istante passato in famiglia senza orologio e senza tante paranoie. EPIC FAIL, a Disneyland questa cosa non si può fare!!  Se non ti programmi tutto a tavolino, rischi di passare la giornata a vagabondare, trascinando i tuoi figli da un gioco all’altro, passando più tempo a fare le file che a goderti il parco!

Quindi prendete carta e penna e annotatevi quanto segue:

  • Scaricate la APP di Disneyland Paris oppure fatevi dare al vostro arrivo mappa dei due parchi e orari degli spettacoli. Pianificate la vostra giornata al parco in base a spettacoli e Parate che sono assolutamente IMPERDIBILI!!!!
  • Se desiderate regalarvi una cena al parco, ricordatevi di prenotare almeno tre giorni prima del vostro arrivo. Sul ristorante da consigliarvi noi non abbiamo dubbi: Chez Remì! Il cibo non è il top della cucina francese ma la location vale la spesa.

  • Il parco offre la possibilità di prenotare gratuitamente un FAST PASS per fascia oraria, che ti permette di selezionare l’orario in cui accedere a uno dei giochi più gettonati saltando la fila. Vicino alle attrazioni in cui è possibile accedere al fast pass ci sono dei distributori automatici e dei tabelloni con le fasce orarie disponibili. Vi basterà scegliere l’ora che fa al caso vostro e ritirare gratuitamente il biglietto. NON LASCIATEVI SCAPPARE QUESTA OPPORTUNITA’! Ho fatto ore e ore di fila prima di capire questa cosa, fatelo per me! 🙂
  • All’entrata di entrambi i parchi Disney ci sono dei punti dedicati al noleggio passeggini ed è un’altra tappa fondamentale per chi ha figli con meno di sei anni! A 20 euro al giorno più 50 euro di cauzione (che vi sarà restituita alla riconsegna) otterrete la libertà dal lamento. Niente “sono stancoooooooo”, “non ce la faccioooooooo”, “ho sonnoooo” “mamma, quando ce ne andiamooooooo?”. Ci siamo capite, si? Inoltre sui passeggini viene scritto il nome del bimbo ed è impossibile confondersi!
  • Per il pranzo vi sconsiglio i ristoranti: file interminabili per mangiare una bruschetta scongelata. Il nostro vivo suggerimento è una bella colazione in albergo a buffet, con pane, prosciutto, formaggi e frutta, per poi “spizzicare” qualcosa al parco durante la giornata, come crépes, waffels, mele caramellate, gelati e pop corn. Per un paio di giorni, si può fare!

STEP 3: SPETTACOLI DA NON PERDERSI

  1. DISNEY PARADE: le parate nel periodo natalizio sono tre e sono tutte meravigliose! Gli orari sono riportati sia sulla APP che sui foglietti informativi che si trovano in albergo e un pò ovunque nei parchi. Non perdetevele e soprattutto cercate di arrivare circa 15 minuti prima per poter prendere un buon posto!
  1. SPETTACOLI DISNEY: il parco offre degli show davvero imperdibili e spettacolari! Qui di seguito vi elenco quelli che proprio non potete non vedere!
  • MICHEY AND THE MAGICIAN (Disney Studios)

n024290_2023feb31_mickey-and-the-magician_16-9

  • LA REINE DES NEIGES (Disneyland)

505157.jpg-r_1280_720-f_jpg-q_x-xxyxx.jpg

Unico avvertimento: se già non ne potete più di “IO LO SOOOO, SI LO SOOOO”, la nenia francese “LIBEREEEEE, DELIVREEEEE” non vi si leverà più dalle orecchie!

  • STITCH LIVE SHOW, solo in lingua INGLESE o FRANCESE (Disney Studios)

Stitch-Live-Disneyland-Paris-10.jpg

STEP 4: ATTRAZIONI MUST

Partendo dall’ovvio presupposto che a Disneyland Paris tutto è magico, bellissimo e meraviglioso, ci sono attrazioni che con i bimbi piccoli è davvero un peccato non fare…

I cartelli apposti all’esterno indicano se i giochi possono spaventare i più piccoli, ma a nostro avviso alcuni sono un pò eccessivi. Di seguito una lista di MUST da non perdere, considerate che i nostri figli hanno 2, 3 e 5 anni.

  • RATATUILLE (Disney Studios)
  • IT’S A SMALL WORLD (Disneyland)
  • PETER PAN’S FLIGHT (Disneyland)
  • IL LABIRINTO DI ALICE (Disneyland)
  • I PIRATI DEI CARAIBI (Disneyland)
  • AREA GIOCO TOYS (Disney Studios)

MEET AND GREET: non fate perdere ai vostri figli la possibilità di conoscere il loro supereroe o la loro principessa preferita! Verificate l’orario e PRENOTATE il vostro incontro nelle aree dedicate, momento davvero magico.

Ultimo piccolo consiglio: portatevi dei mantelli parapioggia e scarpe idonee a pavimento bagnato. Fatevi uno zainetto con un cambio per i bambini (potrebbero sporcarsi molto o bagnarsi), acqua, qualche snack e mettete sia una maglia che un paio di collant termici (come quelli per la neve) e un paio di plaid per scaldarli sul passeggino.

Nella speranza che i nostri consigli possano esservi utili vi auguriamo di trascorrere un soggiorno meraviglioso! Godetevi ogni istante con la vostra famiglia, non c’è davvero nulla di più bello che possa regalarci la vita!

Vale e Benny

CALZE DELLA BEFANA DA COSTRUIRE CON I BAMBINI

La Befana vien pianino, cala giù per il camino, porta ai bimbi che son buoni, tante chicche e tanti doni…

E dove li mette? In un vecchio calzino di papà? Certo che no, li lascia nella calza che abbiamo costruito noi! Premetto che non siamo fenomeni del rammendo e ancor meno del ricamo, ma con la colla a caldo si possono fare un sacco di cose, no? E allora ecco qui un tutorial super facile per costruire la calza della Befana insieme ai vostri bambini!

calza.jpg

COSA VI SERVE PER COSTRUIRE LA VOSTRA CALZA:

  • Scaricare il nostro TEMPLATE CALZA cliccando sopra la scritta
  • Stampare il nostro template per calza su foglio A3
  • Forbici
  • Colla a caldo
  • Stoffa o feltro
  • Decorazioni a piacere (ne potete trovare tantissime in merceria, come abbiamo fatto noi o nei vari negozi per il fai-da-te)

Se vi piace un effetto “cucitura” come abbiamo fatto noi:

  • Ago da lana
  • Filo da lana

Per costruire la calza della Befana dovrete innanzitutto scegliere la stoffa, magari tra qualche vestitino stretto o che i vostri figli non indossano più. Se vi trovate in vacanza o fuori casa come noi una scelta saggia è il feltro. Noi l’abbiamo acquistato da Leroy Merlin (siamo in Francia) ma si trova un pò dappertutto 😉

PROCEDIMENTO PER COSTRUIRE LA CALZA DELLA BEFANA

Passaggi.jpg

Una volta stampato il TEMPLATE, dovrete fissarlo alla stoffa in modo che resti fermo (noi abbiamo usato delle spille da sarto), ritagliarlo e ricavare due sagome identiche. Con un pò di colla a caldo incollate a più riprese i bordi della calza, facendo attenzione a non incollare il lato superiore dove andranno inserite le caramelle.

Per rifinirle esistono due soluzioni:

  1. Come da figura, potete ripiegare i bordi all’interno e fissarli con la colla (soluzione più semplice)
  2. Se vi piace invece l’effetto “cucito”, dovrete prendere ago e file e ripassare tutti i bordi esterni.

COME DECORARE LE VOSTRE CALZE DELLA BEFANA

Come sempre l’unico limite è la FANTASIA! Per abbellire la nostra calza abbiamo scelto di comprare una decorazione in feltro e di fissarla con filo e colla a caldo alla calza. Per potervi dare qualche suggerimento in più, ci siamo fatte un giretto sul web ed abbiamo scelto per voi una serie di immagini da cui poter prendere ispirazione:

Buon lavoro e buona Befana a tutte voi!!

IN REGALO PER VOI: CHRISTMAS PRINTABLE PARTY!

Un piccolo regalino per augurarvi buone feste! Questo Kit firmato PARTY MAMMA contiene tutto il necessario per un perfetto Christmas party ed è stampabile da casa! Per scaricare i files e stamparli, cliccate sulle voci elencate sotto l’immagine.

Grazie a tutti voi per le mail, i messaggi e la fiducia che ci avete dato, vi auguriamo un sereno Natale e un meraviglioso 2018!XMAS PRINTABLE KIT.jpg

FESTONE Buon Natale (Stampare su cartoncino da 250gr).

ETICHETTE PER BOTTIGLIE GRANDI (Stampare su carta adesiva o carta semplice. In questo caso incollare alla bottiglia con nastro bi-adesivo).

TAGS NATALE (Stampare su cartoncino da 250gr).

LE LANTERNE LAST MINUTE

Ecco che si avvicina la prima festività invernale e noi vorremmo poter fare cose grandi con i nostri figli, sorprenderli con idee geniali, costruire insieme a loro scenografie spaventose in cartapesta da appendere in giardino e magari invitare tutti i bambini della classe per una bella merenda a tema piena di cupcakes decorati e cioccolata! Il problema è che la realtà ad un certo punto viene a prenderci a schiaffi e a ricordarci che abbiamo scadenze in ufficio, la cena con i suoceri, i panni da stirare che non si sa come sono diventati una montagna adagiata sulla lavatrice… e per le più fortunate (come la sottoscritta) c’è pure il marito con la laringite, che giace da due giorni in uno stato di pre-morte sul letto, del resto ha la febbre a 37.9 poverino, che ne posso capire io della sua sofferenza?? (Io, che ho solo partorito due volte!!). Comunque sia, la buona notizia è che i nostri figli  ci amano così tanto da lasciarsi sorprendere da piccole cose banali, per cui altro non serve che un pò di fantasia e 10 minuti del nostro tempo, la cosa più preziosa che possiamo donargli! 

22664233_1920298078219411_131033165_o

NECESSARIO PER PREPARARE LE LANTERNE MUMMIA

 

Per realizzare queste semplici lanterne vi occorreranno: DUE (o più) BARATTOLI tipo Quattro Stagioni, scotch di carta, garza elastica a rullo, occhi di plastica (si trovano nei negozietti per casalinghi o fai-da-te), due TEA LIGHT, altre decorazioni come ragnetti in plastica (noi abbiamo messo le coccinelle viola).

STEP 1: Rivestite i barattoli con lo scotch di carta, insistendo bene sulla marca impressa nel vetro, io mi sono fatta aiutare da mio figlio Andrea 😉

STEP 2: Rivestire adesso nuovamente i barattoli completamente ricoperti di nastro con la garza, bloccate la garza con un pò di colla a caldo oppure con i gancetti che si trovano nelle confezioni.

STEP 3: Incollare gli occhietti di plastica con un pò di colla (va benissimo anche una comune colla vinilica).

STEP 4: Completare “sporcando” la mummia, per farla sembrare un pò più realistica. Io e Andrea abbiamo usato il fondo del mio caffè  e un pennellino. Inserire la TEA LIGHT nel vasetto e il gioco è fatto!

Et voilà amiche, dite la verità! Ci avete messo più o meno di 10 minuti?

Valeria e Andrea

22751091_1920309924884893_1955373612_o
FOTO DI GRUPPO 🙂

 

 

 

 

 

DOLCETTO O SCHERZETTO?

Se siete quelli che “Halloween è un’americanata che io non festeggerò mai“, possiamo anche salutarci qui. Se invece (come noi) trovate che questa festa sia una festa divertentissima e volete creare qualche piccola mostruosità con i vostri bambini, siete nel posto giusto! PicMonkey Collage
Iniziamo con questo tutorial per trasformare dei banali Kinder Cereali in mummie e delle classiche barrette in pipistrelli. L’idea mi è venuta curiosando un po’ in rete, quando mi sono imbattuta nel blog di un’altra mamma, “Fiorelab”, che vi consiglio sinceramente di visitare.

Per realizzare questi dolcetti vi occorreranno: FORBICI, CARTONCINO LEGGERO nero, arancio e bianco, SPAGO (io ho trovato il bicolore, ma vanno benissimo anche yuta o il filo per l’arrosto).

untitled

  1. Ritagliate un rettangolo con il cartoncino (della stessa altezza della barretta) e rivestitela fissando dietro con due punti di colla o nastro bi-adesivo.
  2. Ritagliate i due triangolini e due cerchi che vi serviranno per occhi e orecchie ed applicateli sempre con la colla. Se avete un taglia-carta per forare (tipo quello per bucare i fogli dei raccoglitori) ricavate due cerchi piccoli per fare l’interno dell’occhio, altrimenti potete dipingerlo con l’acrilico. Stessa cosa per bocca e denti.
  3. Ricavate da 3cm di cartoncino le ali, tagliandole in un unica volta, sovrapponendo i cartoncini, così da ottenerle di uguale dimensione.
  4. Io ho un piccolo taglia-carta a forma di mela ed ho ricavato questa specie di zucca. Voi potete non mettere nulla, oppure (un po’ di arancio sta bene) stampare gli adesivi tondi per vasetto che ho messo tra le grafiche scaricabili, a dimensione ridotta.
  5. Per la mummia, una volta rivestita la barretta, dovete tagliare tante strisce di carta bianca e “sporcarle un po’” (io ho usato il pennello del fard). Incollatele a piacere ed inserite gli occhi prima di applicare l’ultima.

a1

Siccome non tutti hanno familiarità con l’intaglio della carta (o tempo da perdere) posto anche questa seconda soluzione, velocissima e facilissima, per creare dei piccoli sacchettini di caramelle con zucche o Frankenstein. e

Le bustine che ho usato io sono quelle trasparenti non adesive ma ancora più pratiche sono quelle igieniche per confetti, che potete reperire in tutti i negozi di bomboniere.

Sacchettini Halloween
Per scaricare il PDF con la grafica cliccate sul link qui sotto:
Bustine Halloween

 

E-STATE con PARTY MAMMA!

Finalmente, ESTATE! Io al mare, la socia in montagna. Entrambe mamme di due (a testa), non sognamo neppure di rilassarci, ma almeno speriamo di lavorare un pochino meno…

Questo è stato un anno intenso, pieno di impegni e novità. Le nostre FESTE IN SCATOLA sono andate alla grande e PARTY MAMMA è diventato un marchio nazionale – ancora stento a crederci, giuro! Hanno festeggiato con noi tantissime mamme tra cui JULIA ELLE (di Disperatamente Mamma), la showgirl e oggi Chef CLAUDIA GALANTI, la blogger ANNA MAMBRELLI, Rosa Fanti (invidiatissima moglie del bel CARLO CRACCO), SABRINA GHIO (ex ballerina di Amici, oggi mamma della dolce Penelope), Milena Di Bella (moglie di THOMAS DE GASPERI degli Zeroassoluto).

Direi che adesso un pò di meritato semi-riposo ci sta tutto, dai! Ma non ci siamo dimenticate di voi! A dieci giorni esatti da ferragosto vi postiamo un piccolo regalino per festeggiare insieme anche se a distanza: un KIT STAMPABILE per il SUMMER PARTY firmato PARTY MAMMA che potete scaricare gratuitamente (cliccando sui link qui di seguito) e stampare da casa (o dovunque voi siate!).

 

Il KIT comprende:

 

20289627_1424747734261736_1379132143_n

Buona estate a tutti voi!!

V.

COME SOPRAVVIVERE AL BUFFET “FAI DA TE” (IN 50 MINUTI)

Il compleanno di tuo figlio si avvicina e tu stai pensando di fare tutto da sola? Bello, ma non bellissimo, perchè potrebbe anche rivelarsi un’impresa a lieto fine come una crociera sul Titanic. Tranquilla mamma, PARTY MAMMA è ti sta lanciando una scialuppa, afferrala!

Women and Girls In Science_0_0

PUNTO 1: ASPETTATIVE REALISTICHE

Se non siamo Antonine Cannavacciule, non improvvisiamoci! Evitiamo di sperimentare finger food da aperi-cene parigine, non abbiamo nè tempo, nè mezzi. (Inoltre ai nostri figli fregherebbe poco quanto niente di mangiare prugne ripiene di ostriche, o viceversa). Cose pratiche, semplici e universalmente gradite fanno la differenza.

PUNTO 2: I BAMBINI VOGLIONO LA PIZZA

Eh si, i bambini vogliono la pizza. Invece che perdere tempo ad arrovellarci le meningi a cercare qualcosa di alternativo, ORDINIAMOGLIELA!

PUNTO: PANINI BOTTONCINO, UN EVERGREEN.IMG_5701

Ordinare i panini “bottoncino” già farciti costa caro, mentre comprarli vuoti e poi farcirli è semplicissimo, oltre che molto economico! Consideriamo che 25 panini costano circa 5 euro e si farciscono con due pacchi di affettati (Min 0.99/3.50 euro/cad max). Apriamo prima tutti i panini, senza tagliarli completamente, devono restare semi-aperti, tipo ostrica e poi farciamo. Le farciture migliori sono pomodoro e mozzarella, maionese e salame, salsa boscaiola e prosciutto cotto, burro e mortadella.

PUNTO 4: TRAMEZZINI SI, MA PREPARIAMOLI LA SERA PRIMA

Salami_TramezziniC’è chi li ama e chi li odia, ma io sono sempre a favore dei tramezzini alle feste, specie se in formato mini. Preparali è facilissimo, basta farcire l’apposito pane, generalmente con maionese, sottilette e prosciutto. Se lo farete la sera prima e avvolgerete intorno ai tramezzini un canovaccio pulito ed umido prima di riporli in frigo, il giorno dopo saranno morbidi e squisiti! Per renderli mini sarà sufficiente tagliare a metà un tramezzino normale. E stop. Se poi siete fantasiose e avete voglia di sperimentare (ma non troppo, vedi PUNTO 1 !) potete farvi un giretto sul sito DONNA CLICK e leggere qui http://www.donnaclick.it/cucina/30237/10-ricette-facili-per-i-tramezzini-piu-gustosi/

PUNTO NUMERO 5: RUSTICI SI, MA SOLO SE COMPRATI!2cb6823c975ee09b0d93e071c71c86d5

I bambini non amano particolarmente i rustici, fatta eccezione per quelli con i wurstel oppure quelli a “pizzetta”. Se deciderete quindi di inserirli nel buffet, l’unico consiglio che vi do è  di comprarli già belli e pronti! Lo so, lo so, sono facili da fare, basta un pò di pasta sfoglia… No! Non basta. Dovreste accendere il forno, prepararli, cuocerli, controllare la cottura (quasi sempre infausta), insomma, uno sbattimento senza pari! Lo sforzo non vale il risparmio, credetemi! (E pensate invece che nel tempo guadagnato potrete farvi una doccia!)

PUNTO NUMERO 6: IL TOCCO DI CLASSE

caprese-scomposta (1).jpgAlle feste ormai ci sono tanti bambini quanti genitori, non è raro quindi desiderare di stupire gli ospiti con qualcosa di veramente irresistibile. Benissimo, si può fare! Tempo fa ho trovato questa ricetta di caprese scomposta in un libro di finger food e me ne sono innamorata! Io la preparo nei bicchierini usa e getta e ci infilo dentro una forchettina di plastica trasparente. Successo assicurato.

Vi occorreranno: pomodori, pesto senz’aglio, mozzarella e rucola (già lavata).

Per preparare questa caprese scomposta dovrete lavare i pomodori, tagliarli a dadini, condirli con sale e olio EVO e metterli da parte. Frullare la mozzarella con poco olio EVO. Formare gli strati come in foto: un cucchiaio di pomodori, uno di mozzarella e uno di pesto. Guarnire con la rucola e il gioco è fatto.

PUNTO NUMERO 7: UN PO’ DI DOLCEZZA

R3ZbiSDUna delle cose che i bambini gradiscono di più è la baguette farcita con Nutella. Super facile e super veloce, la adoro! Potete guarnirla spolverizzandole sopra dello zucchero a velo, oppure (se volete una ciccionata dop) scaldate poca nutella e versatela sopra la baguette a “zig zag”, ricoprite con mini marshmallows e zuccherini, una figata pazzesca! Se poi avete a disposizione una nonna, crostata o ciambellone sono sempre benvenuti (sempre a patto che ve li prepari qualcun altro!).

Prima di chiudere vi lascio due “dritte” sulle quantità, onde evitare di mangiare avanzi per una settimana.

  • PER 15/20 PERS: 30 panini bottoncino, 30 mini-tramezzini, una ciotola patatine, e una di pop corn, una baguette con nutella, 20 bicchierini di caprese scomposta, una teglia di pizza margherita, una teglia di pizza con patate, 30 rustici con wurstel, 30 pizzette rustiche.

Vi basterà moltiplicare le quantità per creare il vostro buffet. Coraggio mamme, ce la possiamo fare!

Qua la zampa, amore mio!

IMG_9509.jpgQuattro anni. Ebbene si, combattuta tra la sensazione di averlo con me da sempre e quella che sia nato ieri, mio figlio è arrivato a spegnere le sue quattro candeline, finalmente circondato da un’orda di amichetti festanti. Bellissimo.

img_9306

Quest’anno la richiesta è stata secca e perentoria: PAW PATROL, MAMMA. Perfetto, in commercio il tema va forte e si trova praticamente di tutto, le uniche “fatiche” alla fine sono state il Photobooth e la torta.

img_9335

In un grande magazzino di zona ho comprato queste ciotole per cani in cui ho servito, dopo averle lavate ovviamente, stuzzichini e patatine. Successone.  Nel buffet a tema non potevano invece mancare le ossa di formaggio (i bambini le hanno finite prima delle patatine, prodigi di un taglia biscotti!) e i PAW-NINI con il prosciutto.

img_9339

Un esperimento ben riuscito (frutto della mia radice ligure) sono state queste tartine di focaccia (o pizza bianca, che dir si voglia) con pesto e pomodorini rossi, neri e gialli. Consiglio a tutte di provare!

IMG_9341.jpg

Le animatrici hanno intrattenuto i bimbi tutta la sera e noi genitori ci siamo potuti rilassare, godendoci il fresco del giardino e le mozzarelle di bufala comprate da mio suocero, divine come sempre.

Il momento più magico è stato l’arrivo di Chase, “indossato” per l’occasione da Zio Vincenzo, che si è immolato per noi (la sotto faranno 50°!). I bambini sono stati felicissimi e l’hanno letteralmente sommerso di abbracci!

img_9403

La torta ha chiuso in bellezza questa serata, gli amici sono andati via contenti e io sono andata a letto distrutta ma tant’è.

IMG_9433.jpgAndrea ovviamente già attende con ansia il prossimo compleanno, ma per fortuna mancano ancora 364 giorni!

V.