Un galeone per merenda!

pi3.JPG

Metti un uggioso pomeriggio a casa, con un po’ di febbre e poca voglia di fare merenda. Qualche fettina di kiwi, tre mandarini in fila e una banana tagliata a metà. Aggiungi un biscotto per gelato, sei grissini tuffati nella Nutella ed ecco che lo stecchino su cui infili una Jolly Roger fresca di stampa diventa un albero maestro e davanti ai tuoi occhi appare un galeone!

Ok ci vuole un po’ di fantasia! Ma il treenne ha apprezzato e finalmente si è mangiato con gusto un po’ di sana frutta senza pietire “qualcosa di più buono“.

PIRATI 22

Per creare la vela puoi scaricare la grafica cliccando qui: GRAFICA PER JOLLY ROGER

Tra le grafiche stampabili trovi anche tutto il set per creare un fantastico PIRATE PARTY. Party mamme, all’arrembaggioooooooo!!

Tiffany party

D1

Dopo tante halloweeniane mostruosità ho pensato di postare qualcosa di raffinato ed elegante per rifarci un po’ gli occhi! Questo tutorial molto semplice e veloce, vi permetterà di realizzare dei cupcakes di grande effetto scenico, ideali per un party al femminile, ma perfetti anche per il battesimo di un maschietto. Spero possa essere utile soprattutto per chi non ha grande manualità. Decorare è semplice, basta solo un po’ di fantasia! Esercitiamoci che tra poco arriva Natale… Buon divertimento!

picmonkey-collagepicmonkey-collage2

Cheesecake di Halloween

Last but not least, eccovi un dessert perfetto per concludere in dolcezza la serata di Halloween: la mia cheesecake ai cachi mascherata da ragnatela! Nonostante abbia l’aspetto di un complicato prodotto di pasticceria, questa torta si prepara in una manciata di minuti e non necessita alcuna cottura.

Buon Halloween e buon divertimento!

IMG_5699 (2)a

Occorrente: 2 CACHI MATURI, 250ml PANNA già zuccherata (io vegetale), 250gr PHILADELPHIA, 2 fogli GELATINA, LATTE qb, 100gr ZUCCHERO, 80gr BURRO FUSO, 200gr BISCOTTI SECCHI AL CIOCCOLATO (Io Pan di Stelle), 60gr CIOCCOLATO FONDENTE.

Procedimento: preparare la base passando i biscotti nel mixer. Unire il burro fuso e schiacciare bene il tutto contro al fondo della teglia. Mettere in freezer.

In una terrina fredda di frigo, montare la panna. Frullare la polpa dei cachi.

Mettere in ammollo la gelatina in acqua fredda. Strizzarla e scioglierla in un pentolino con poco latte.

Preparare la crema sbattendo con le fruste il formaggio e lo zucchero. Unire i cachi e la gelatina. In ultimo la panna montata, amalgamando con delicatezza per non smontarla.

untitledRicoprire la base della torta con la crema al formaggio e livellare bene la superficie con un coltello o una spatola. Mettere in freezer.

Estrarre la torta dal congelatore e sformarla sul piatto scelto.

Per decorare, far fondere la cioccolata a bagnomaria e metterla in una sac à poche. Fare un foro piccolissimo e creare la ragnatela.

Un menù da… Paura!

A meno di una settimana ad Halloween il menù dovrebbe essere ormai deciso (ricordate il mio articolo su come creare una festa perfetta? Ecco, appunto.) Il sempreverde risotto alla zucca andrà benissimo, magari servito dentro alla zucca stessa, ma cerchiamo almeno di aggiungere qualche nota halloween-iana in più per stupire grandi e piccini. Dall’aperitivo al dolce, eccovi qualche idea per realizzare una cena da brivido, sia che trascorriate la serata in compagnia di amici, sia che restiate a casa con i bambini e i millemila virus e batteri di cui in questi tempi sono forieri. Comunque sia, buon divertimento a tutti!

IMG_5870 (2)Iniziamo con l’aperitivo, uno Spritz scomposto con il Campari servito nella siringa “tuffata” dentro allo shot di prosecco. Decisamente inquietante, ma tant’è.

Per i bambini possiamo ottenere un effetto simile sostituendo il prosecco con la Cedrata (o la Sprite) e riempiendo la siringa con del succo di arance rosse.

dra2

1a

Come accompagnamento al nostro aperitivo, questi crostini saranno perfetti! Siccome il tempo mi è tiranno, io li ho realizzati in una manciata di minuti, 3strizzando sui crostini del Carrefour un po’ di patè di tonno Rio mare (ma sono certa che voi saprete fare di meglio). Dopodiché ho tagliato un’ oliva denocciolata a metà ed ho creato il corpo del ragno. Affettando un’altra mezza oliva ho aggiunto le zampette e, per finire, ho posizionato gli occhi-semi di lino. Voilà! Mio figlio li ha adorati!

IMG_5535 (2)

Dopo il risotto alla zucca, queste mummiette di wurstel in insalata completeranno la cena, per la gioia dei più piccoli che li adorano (lo so, fanno malissimo, ma per una volta si può anche fare, no?).

Per rivestirli ho usate della pasta sfoglia e ricavate gli occhi da due pezzettini di carota. Io li ho serviti su un’abbondante insalata, giusto per riappacificarmi con la mia bio-coscienza.

PicMonkey Collage

DOLCETTI E SCHERZETTI

Allora, se siete quelli che “Halloween è un’americanata che io non festeggerò mai“, possiamo anche salutarci qui. E non voglio incontrarvi al Mc Donald, sia ben inteso. Se invece trovate che questa festa sia una gran figata e vi volete divertire a creare qualche piccola mostruosità con i vostri bambini, siete nel posto giusto! PicMonkey Collage
Iniziamo con questo tutorial per trasformare dei banali Kinder Cereali in mummie e le classiche barrette in pipistrelli. L’idea mi è venuta curiosando un po’ in rete, quando mi sono imbattuta nel blog di un’altra mamma, “Fiorelab”, che vi consiglio sinceramente di visitare.

Per realizzare questi dolcetti vi occorreranno: FORBICI, CARTONCINO LEGGERO nero, arancio e bianco, SPAGO (io ho trovato il bicolore, ma vanno benissimo anche yuta o il filo per l’arrosto).

untitled

  1. Ritagliate un rettangolo con il cartoncino (della stessa altezza della barretta) e rivestitela fissando dietro con due punti di colla o nastro bi-adesivo.
  2. Ritagliate i due triangolini e due cerchi che vi serviranno per occhi e orecchie ed applicateli sempre con la colla. Se avete un taglia-carta per forare (tipo quello per bucare i fogli dei raccoglitori) ricavate due cerchi piccoli per fare l’interno dell’occhio, altrimenti potete dipingerlo con l’acrilico. Stessa cosa per bocca e denti.
  3. Ricavate da 3cm di cartoncino le ali, tagliandole in un unica volta, sovrapponendo i cartoncini, così da ottenerle di uguale dimensione.
  4. Io ho un piccolo taglia-carta a forma di mela ed ho ricavato questa specie di zucca. Voi potete non mettere nulla, oppure (un po’ di arancio sta bene) stampare gli adesivi tondi per vasetto che ho messo tra le grafiche scaricabili, a dimensione ridotta.
  5. Per la mummia, una volta rivestita la barretta, dovete tagliare tante strisce di carta bianca e “sporcarle un po’” (io ho usato il pennello del fard). Incollatele a piacere ed inserite gli occhi prima di applicare l’ultima.

a1

Siccome non tutti hanno familiarità con l’intaglio della carta (o tempo da perdere) posto anche questa seconda soluzione, velocissima e facilissima, per creare dei piccoli sacchettini di caramelle con zucche o Frankenstein. e

Le bustine che ho usato io sono quelle trasparenti non adesive ma ancora più pratiche sono quelle igieniche per confetti, che potete reperire in tutti i negozi di bomboniere.

Sacchettini Halloween
Per scaricare il PDF con la grafica cliccate sul link qui sotto:
Bustine Halloween

W i nonni!

Oggi si festeggiano gli insostituibili nonni! Nonostante la laringite virale ci abbia appestati da alcuni giorni, (#dallasiloconamore), tra un areosol e una Tachipirina siamo riusciti a preparare un dolcetto. E se è vero che i nonni sono gli angeli custodi della famiglia, quale torta può essere più appropriata dell’ “Angel food cake”? Ricetta (più o meno) originale di Luca Montersino, il genio dell’angel cake!!

IMG_3186 (5)

Ingredienti: 360 g di albumi
350 g di zucchero semolato
150 g di farina 00
5 g di Cremor Tartaro (un particolare tipo di lievito. NON SOSTITUITELO con altro! Si trova ormai comunemente al supermercato)
10 ml di liquore Strega
2 g di buccia di limone
2 g di sale

chiffonSetacciare la farina insieme al cremor tartaro e al sale. Aggiungere 150 gr di zucchero e la scorza di limone. Amalgamare bene gli ingredienti.

Montare a neve ferma gli albumi con il restante zucchero. Unire poco alla volta gli ingredienti secchi precedentemente preparati, poco alla volta, mescolando dal basso verso l’alto per non far smontare gli albumi.

Aggiungere lo Strega e mescolare poco.

Versare il composto nello stampo per Chiffon/angel cake (quello con il buco al centro) NON imburrato.

Cuocere in forno a 170° per 30/35 minuti. Sfornare e lsciar raffreddare nello stampo a testa in giù. Una volta freddo sformarlo passando una spatolina nei bordi.

Cupcakes al cioccolato con crema al mascarpone e burro di arachidi

Anche quest’anno è arrivato settembre e per me significa una cosa sola: l’abbonamento alla palestra. Stanca di vani tentativi estivi di diete drastiche, arrivo sempre carica e piena di entusiasmo all’appuntamento con la mia rémise en forme autunnale e, bancomat alla mano, prima rinnovo il mio guardaroba con scarpe sportive e tuta nuove, per poi continuare a strisciare la mia amata carta nel centro sportivo prescelto, di solito fichissimo e all’avanguardia, dove con circa 500 euro mi assicuro un anno di sudore e fatica. Tutto perfetto, se non per un piccolo trascurabile dettaglio: io mi iscrivo e poi, in palestra, non ci metto piede. Mai. Nemmeno per trascorrere una piacevole mezzora nell’area benessere (senza figli!). #maledettame.

Per distrarre l’Architetto (mio marito) dalla mia rinnovata iscrizione e me dai sensi di colpa, ho preparato questi cupcakes e posto qui la ricetta perché sono buoni, ipercalorici e abbastanza grassi da farvi prendere un paio di etti a morso. Sono una stronza sovrappeso che non va in palestra e vi vuole grasse. Comunque i bambini li adorano… Buon appetito.

Ingredienti: 200gr burro, 200gr farina autolievitante, 200gr zucchero semolato, 4 uova, una bacca di vaniglia, due cucchiaini di cacao amaro. Per il frosting: 150gr mascarpone, 150gr zucchero a velo, 250gr panna da montare non zuccherata e un cucchiaio di burro di arachidi.

Montate il burro precedentemente ammorbidito con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso. Unire le uova una ad una ed infine la farina e il cacao setacciati.

Cuocere in forno caldo a 180° per 20 minuti.

Per il frosting: montare la panna con lo zucchero. Aggiungere il mascarpone ed in ultimo il burro di arachidi, continuando a montare. Trasferire il tutto in una tasca da pasticcere e mettere in freezer per 15 minuti prima di distribuirla sui cupcakes raffreddati.

Guarda come ti riciclo la bomboniera!

BOMBONIERA ROSA 1Eccomi qua, con un secondo post dedicato agli eventi in famiglia. Questa volta si tratta del Battesimo della nana, ovvero mia figlia Aurora, ma non la festa ufficiale con tutti i parenti, bensì (per la serie #machimelofafare) una seconda festa per i nostri amici. Desideravo regalare una bomboniera a ciascuno di loro, ma non mi andava di metterli a disagio dato che non li avevo avvisati del Battesimo. Ho deciso quindi di giocare d’anticipo e riciclare un pensierino apprezzato ma che non si sarebbe rivelato troppo impegnativo.

Un mese prima dell’evento ho iniziato a raccogliere i vasetti vuoti di omogeneizzato che mi sono serviti da contenitore. E’ stato sufficiente aggiungere un po’ di stoffa, del nastro di juta e qualche confetto per ottenere questi vasetti davvero carini.

IMG_4547 (2)

Se i vasetti vi piacciono e volete farne di simili ecco di cosa avrete bisogno:

Tutorial
Vasetto, filo di juta, tessuto in cotone, confetti, forbici zigzagate. Mettere i confetti nel vasetto pulito, posizionare i pezzetto di stoffa (precedentemente ritagliato) e chiuderlo con il filo di juta.

Jurassic party!!

Inauguro questo blog parlando di mio figlio Andrea, un neo tre-enne con un superpotere (la resistenza al sonno), e una super-passione: i dinosauri. La sua festa di compleanno non poteva che essere serale (tanto per lui il giorno non finisce mai) e, per dirlo con parole sue, “dinosaurosa”. Non immaginatevi però teneri e simpatici personaggi colorati in stile “Treno dei dinosauri”. Lui ha voluto T-Rex e Velociraptor come se piovessero!!

IMG_4813 (2)
Torta 3D velociraptor
22222
Il buffet della festa che piace ai dinosauri

Quando c’è di mezzo una festa piena di marmocchi iper-edulclorati, la location è il primo problema da affrontare. Se non si hanno a disposizione nonne pazienti con giardini ben curati, le sale a pagamento rappresentano spesso l’unica soluzione praticabile.  Io, fortunatamente, appartengo alla prima categoria e il giardino di mia suocera è la mia salvezza.

Per il compleanno di mio figlio preparo sempre tutto in netto anticipo, addirittura anche diversi mesi prima. La torta è il problema peggiore. “Ma come? Ma non sei una cake designer?”, direte voi. Vi spiego: il problema nasce proprio perché io i dolci li faccio di mestiere. Mio figlio viene spesso con me sul lavoro e vede torte strepitose che sono quasi sempre per altri bambini. Ca va sans dire che quando il festeggiato è lui, la torta ha un certo standard da mantenere

Quest’anno ho preparato tutto in un paio di mesi, ma mi ci sono volute tre ore sotto il sole cocente per posizionare gli allestimenti e creare le varie zone gioco. Appena finito un temporale tropicale mi ha colto di sorpresa, #maledettobucodellozono. Dato che mancava circa una mezz’ora all’arrivo degli ospiti, ho deciso di non perdermi troppo d’animo e (imprecando come un camionista sulla Salerno-Reggio Calabria) mi sono data una mossa ed ho ri-allestito tutto in soggiorno, mettendo al lavoro tutti i presenti: nonni, zii, cugini, fidanzate dei cugini, passanti…

E fu una festa fichissima. Peccato per le mie decolleté, che avevo lasciato in giardino e che ancora stanno gocciolando.

IMG_5205 (2)

IMG_5222 (2)
Ricordini giurassici per i bambini
1ph
Photobooth
IMG_4835 (2)
Ri-allestimento in interni

Jurassic Party DIY:

  • Per preparare i biscotti giurassici… io e Andrea ci siamo fatti aiutare così:
Biscotti fossili
Biscotti fossili
  • Dinocoli
    Dinocoli

    Con del cartoncino abbiamo creato questi DINOCOLI che i bambini hanno molto apprezzato. La cosa divertente era che osservando l’orizzonte si vedevano i dinosauri, grazie a dei coriandoli per festa incollati all’interno.