DOLCETTO O SCHERZETTO?

Se siete quelli che “Halloween è un’americanata che io non festeggerò mai“, possiamo anche salutarci qui. Se invece (come noi) trovate che questa festa sia una festa divertentissima e volete creare qualche piccola mostruosità con i vostri bambini, siete nel posto giusto! PicMonkey Collage
Iniziamo con questo tutorial per trasformare dei banali Kinder Cereali in mummie e delle classiche barrette in pipistrelli. L’idea mi è venuta curiosando un po’ in rete, quando mi sono imbattuta nel blog di un’altra mamma, “Fiorelab”, che vi consiglio sinceramente di visitare.

Per realizzare questi dolcetti vi occorreranno: FORBICI, CARTONCINO LEGGERO nero, arancio e bianco, SPAGO (io ho trovato il bicolore, ma vanno benissimo anche yuta o il filo per l’arrosto).

untitled

  1. Ritagliate un rettangolo con il cartoncino (della stessa altezza della barretta) e rivestitela fissando dietro con due punti di colla o nastro bi-adesivo.
  2. Ritagliate i due triangolini e due cerchi che vi serviranno per occhi e orecchie ed applicateli sempre con la colla. Se avete un taglia-carta per forare (tipo quello per bucare i fogli dei raccoglitori) ricavate due cerchi piccoli per fare l’interno dell’occhio, altrimenti potete dipingerlo con l’acrilico. Stessa cosa per bocca e denti.
  3. Ricavate da 3cm di cartoncino le ali, tagliandole in un unica volta, sovrapponendo i cartoncini, così da ottenerle di uguale dimensione.
  4. Io ho un piccolo taglia-carta a forma di mela ed ho ricavato questa specie di zucca. Voi potete non mettere nulla, oppure (un po’ di arancio sta bene) stampare gli adesivi tondi per vasetto che ho messo tra le grafiche scaricabili, a dimensione ridotta.
  5. Per la mummia, una volta rivestita la barretta, dovete tagliare tante strisce di carta bianca e “sporcarle un po’” (io ho usato il pennello del fard). Incollatele a piacere ed inserite gli occhi prima di applicare l’ultima.

a1

Siccome non tutti hanno familiarità con l’intaglio della carta (o tempo da perdere) posto anche questa seconda soluzione, velocissima e facilissima, per creare dei piccoli sacchettini di caramelle con zucche o Frankenstein. e

Le bustine che ho usato io sono quelle trasparenti non adesive ma ancora più pratiche sono quelle igieniche per confetti, che potete reperire in tutti i negozi di bomboniere.

Sacchettini Halloween
Per scaricare il PDF con la grafica cliccate sul link qui sotto:
Bustine Halloween

 

Annunci

DOLCETTO O SCHERZETTO?

Se siete quelli che “Halloween è un’americanata che io non festeggerò mai“, possiamo anche salutarci qui. Se invece (come noi) trovate che questa festa sia una festa divertentissima e volete creare qualche piccola mostruosità con i vostri bambini, siete nel posto giusto! PicMonkey Collage
Iniziamo con questo tutorial per trasformare dei banali Kinder Cereali in mummie e delle classiche barrette in pipistrelli. L’idea mi è venuta curiosando un po’ in rete, quando mi sono imbattuta nel blog di un’altra mamma, “Fiorelab”, che vi consiglio sinceramente di visitare.

Per realizzare questi dolcetti vi occorreranno: FORBICI, CARTONCINO LEGGERO nero, arancio e bianco, SPAGO (io ho trovato il bicolore, ma vanno benissimo anche yuta o il filo per l’arrosto).

untitled

  1. Ritagliate un rettangolo con il cartoncino (della stessa altezza della barretta) e rivestitela fissando dietro con due punti di colla o nastro bi-adesivo.
  2. Ritagliate i due triangolini e due cerchi che vi serviranno per occhi e orecchie ed applicateli sempre con la colla. Se avete un taglia-carta per forare (tipo quello per bucare i fogli dei raccoglitori) ricavate due cerchi piccoli per fare l’interno dell’occhio, altrimenti potete dipingerlo con l’acrilico. Stessa cosa per bocca e denti.
  3. Ricavate da 3cm di cartoncino le ali, tagliandole in un unica volta, sovrapponendo i cartoncini, così da ottenerle di uguale dimensione.
  4. Io ho un piccolo taglia-carta a forma di mela ed ho ricavato questa specie di zucca. Voi potete non mettere nulla, oppure (un po’ di arancio sta bene) stampare gli adesivi tondi per vasetto che ho messo tra le grafiche scaricabili, a dimensione ridotta.
  5. Per la mummia, una volta rivestita la barretta, dovete tagliare tante strisce di carta bianca e “sporcarle un po’” (io ho usato il pennello del fard). Incollatele a piacere ed inserite gli occhi prima di applicare l’ultima.

a1

Siccome non tutti hanno familiarità con l’intaglio della carta (o tempo da perdere) posto anche questa seconda soluzione, velocissima e facilissima, per creare dei piccoli sacchettini di caramelle con zucche o Frankenstein. e

Le bustine che ho usato io sono quelle trasparenti non adesive ma ancora più pratiche sono quelle igieniche per confetti, che potete reperire in tutti i negozi di bomboniere.

Sacchettini Halloween
Per scaricare il PDF con la grafica cliccate sul link qui sotto:
Bustine Halloween

 

Cheesecake di Halloween

Last but not least, eccovi un dessert perfetto per concludere in dolcezza la serata di Halloween: la mia cheesecake ai cachi mascherata da ragnatela! Nonostante abbia l’aspetto di un complicato prodotto di pasticceria, questa torta si prepara in una manciata di minuti e non necessita alcuna cottura.

Buon Halloween e buon divertimento!

IMG_5699 (2)a

Occorrente: 2 CACHI MATURI, 250ml PANNA già zuccherata (io vegetale), 250gr PHILADELPHIA, 2 fogli GELATINA, LATTE qb, 100gr ZUCCHERO, 80gr BURRO FUSO, 200gr BISCOTTI SECCHI AL CIOCCOLATO (Io Pan di Stelle), 60gr CIOCCOLATO FONDENTE.

Procedimento: preparare la base passando i biscotti nel mixer. Unire il burro fuso e schiacciare bene il tutto contro al fondo della teglia. Mettere in freezer.

In una terrina fredda di frigo, montare la panna. Frullare la polpa dei cachi.

Mettere in ammollo la gelatina in acqua fredda. Strizzarla e scioglierla in un pentolino con poco latte.

Preparare la crema sbattendo con le fruste il formaggio e lo zucchero. Unire i cachi e la gelatina. In ultimo la panna montata, amalgamando con delicatezza per non smontarla.

untitledRicoprire la base della torta con la crema al formaggio e livellare bene la superficie con un coltello o una spatola. Mettere in freezer.

Estrarre la torta dal congelatore e sformarla sul piatto scelto.

Per decorare, far fondere la cioccolata a bagnomaria e metterla in una sac à poche. Fare un foro piccolissimo e creare la ragnatela.

Un menù da… Paura!

A meno di una settimana ad Halloween il menù dovrebbe essere ormai deciso (ricordate il mio articolo su come creare una festa perfetta? Ecco, appunto.) Il sempreverde risotto alla zucca andrà benissimo, magari servito dentro alla zucca stessa, ma cerchiamo almeno di aggiungere qualche nota halloween-iana in più per stupire grandi e piccini. Dall’aperitivo al dolce, eccovi qualche idea per realizzare una cena da brivido, sia che trascorriate la serata in compagnia di amici, sia che restiate a casa con i bambini e i millemila virus e batteri di cui in questi tempi sono forieri. Comunque sia, buon divertimento a tutti!

IMG_5870 (2)Iniziamo con l’aperitivo, uno Spritz scomposto con il Campari servito nella siringa “tuffata” dentro allo shot di prosecco. Decisamente inquietante, ma tant’è.

Per i bambini possiamo ottenere un effetto simile sostituendo il prosecco con la Cedrata (o la Sprite) e riempiendo la siringa con del succo di arance rosse.

dra2

1a

Come accompagnamento al nostro aperitivo, questi crostini saranno perfetti! Siccome il tempo mi è tiranno, io li ho realizzati in una manciata di minuti, 3strizzando sui crostini del Carrefour un po’ di patè di tonno Rio mare (ma sono certa che voi saprete fare di meglio). Dopodiché ho tagliato un’ oliva denocciolata a metà ed ho creato il corpo del ragno. Affettando un’altra mezza oliva ho aggiunto le zampette e, per finire, ho posizionato gli occhi-semi di lino. Voilà! Mio figlio li ha adorati!

IMG_5535 (2)

Dopo il risotto alla zucca, queste mummiette di wurstel in insalata completeranno la cena, per la gioia dei più piccoli che li adorano (lo so, fanno malissimo, ma per una volta si può anche fare, no?).

Per rivestirli ho usate della pasta sfoglia e ricavate gli occhi da due pezzettini di carota. Io li ho serviti su un’abbondante insalata, giusto per riappacificarmi con la mia bio-coscienza.

PicMonkey Collage